Skip to main content
normativa italiana per le auto aziendali

Normativa e Fiscalità delle auto aziendali

L’auto aziendale è un servizio che propone un ente o un’impresa ai propri dipendenti.

Può essere una soluzione vantaggiosa per entrambi in quanto il costo sostenuto dalla società per l’uso promiscuo dell’auto è deducibile, mentre il dipendente potrà usufruire di agevolazioni fiscali dato che il servizio viene tassato in busta paga come Fringe Benefit ed è inoltre valido anche ai fini previdenziali.

Avere un’auto aziendale vi farà risparmiare sicuramente sull’acquisto di una vettura e se effettuerete una percorrenza annua superiore a 15.000 km, l’azienda può beneficiare di una tassazione minore.

 

La deducibilità del costo

 

Ai fini aziendali, il costo dell’auto aziendale sarà deducibile al 100% ai fini Irap, mentre c’è la possibilità di ridurre fino al 70% del costo ai fini Ires.

Un grande vantaggio economico che spinge le aziende a puntare su questo servizio infatti, assegnare un auto ad un proprio dipendente, significa ridurre l’impatto fiscale.

Per quanto riguarda l’iva, sarà scaricabile addirittura al 100% nel caso in cui l’utilizzo dell’auto aziendale sia esclusivamente strumentale, mentre al 40% se di uso promiscuo.

 

Il Fringe Benefit

 

Il dipendente a cui sarà affidata l’auto azienda, percepirà una busta paga lorda maggiore dato che avrà questo servizio indicato con la voce Fringe Benefit.

In questo caso, aumenteranno i contributi INPS che vi serviranno per la pensione o per il calcolo di alcune indennità.

Avere un’auto aziendale conviene anche al dipendente a patto che sia utilizzata come vettura principale e se siete predisposti ad un grande chilometraggio.

Purtroppo non possono essere rimborsati i costi per la manutenzione (anche se spesso sono a carico dell’impresa) e quelli per la benzina.

Potrete usufruire di una card aziendale con cui potrete usufruire di buoni e sconti.

 

 

Usufruire di un auto aziendale porterà indubbiamente dei benefici, come descritto nei paragrafi precedenti, ma ricordate sempre che c’è differenza fra l’uso strumentale e l’uso promiscuo.

Il primo vi permetterà di utilizzare l’auto solo a fini lavorativi o collegati all’azienda mentre l’uso promiscuo permette di utilizzare la vettura anche in ore extra-lavorative.

flotta auto aziendali

I vantaggi del noleggio a lungo termine per la PA

Oggi è possibile avvalersi del noleggio a lungo termine come per gli enti pubblici, anche per la pubblica amministrazione.

Ci sono varie tipologie di noleggio per tutti i tipi di autoveicoli, a partire da semplici vetture, fino ad ambulanze per trasporto pazienti o veicoli per raccolta rifiuti, scuolabus, furgoni o mezzi con allestimento per trasporto disabili.

 

Perché conviene noleggiare a lungo termine

 

Il noleggio è conveniente, non solo per non avere l’onere dell’acquisto del mezzo, ma anche per la sua manutenzione ordinaria e straordinaria.

Basti pensare al costo dell’assicurazione piuttosto che il bollo.

Se per un privato è una spesa semestrale o annuale, per la PA rappresenta un notevole sforzo finanziario, visto che va moltiplicato per tutto il numero di veicoli a loro disposizione.

Ci possono essere anche improvvise necessità o cambiamenti che rendono necessario un numero diverso di mezzi.

Anziché imbattersi in manovre di compravendita, è molto più comodo noleggiare.

Molto più rapidamente sarà possibile incrementare il numero di veicoli, ma anche eliminare quelli non utilizzati.

Così si possono sfruttare appieno le risorse disponibili e si evitano inutili sprechi.

Non sarà nemmeno necessario ricordare scadenze e termini perché sarà l’azieandale noleggiatrice a segnalarci ogni necessità.

Non c’è nemmeno una maxi rata o un ingente anticipo.

Oltre ad avere sempre veicoli nuovi, e quindi sicuri, nel canone sono inclusi anche altri servizi quali: sostituzione pneumatici, soccorso stradale, veicolo sostitutivo in caso di necessità.

 

Varietà di proposte

 

E’ possibile fare contratti su misura, cioè adattati, in base alle esigenze del cliente e per quanto riguarda la PA sicuramente avrà il vantaggio di utilizzare in modo trasparente e sicuro il denaro.

Si può fare un contratto fino a 60 mesi e prevedere i chilometri percorsi.

Sul il mercato esistono diverse soluzioni, i preventivi possono essere richiesti anche telematicamente.

In Italia può rappresentare un nuovo modo di possedere veicoli senza acquistarli, ma questa formula è ampiamente utilizzata in altri paesi con una risposta del tutto soddisfacente.

Vedi ad esempio il modello anglosassone.

 

Delegando ad aziende specializzate nel settore la gestione di tutti i veicoli della PA, ne risulteranno diversi vantaggi: sia dal punto di vista economico, che in termini di responsabilità è di efficienza.

perché conviene prendere auto in leasing

Perché acquistare le auto in leasing se sei un’azienda

Esistono varie formule di acquisto per una auto oltre al classico metodo di compravendita.

In particolare per le aziende si dimostra più vantaggioso, sotto l’aspetto economico e di responsabilità, possedere automezzi attraverso il leasing.

Acquistare automezzi per l’azienda potrebbe comportare un oneroso sforzo economico, non sempre gestibile.

Il bisogno di autoveicoli può improvvisamente variare e potremmo ritrovarci a non utilizzare appieno le risorse precedentemente acquistate.

 

Cos’è il leasing

 

Un metodo veloce e con meno responsabilità rispetto a una compravendita.

In cambio di un canone mensile prestabilito viene fornito, oltre che il mezzo, anche l’assicurazione, il bollo, assistenza e manutenzione ordinaria straordinaria.

In caso di necessità anche un veicolo sostitutivo.

Soprattutto nel caso di un’azienda, questo sopperisce a un oneroso incarico.

Anzichè ricordare scadenze, sarà l’azienda che ci ha fornito il mezzo a farlo per noi.

Anche nel caso di improvvisa rottura o incidente non ci saranno problemi per la sostituzione del mezzo.

La nostra azienda avrà sempre veicoli nuovi e quindi più sicuri e affidabili.

Il contratto avrà una durata minima di 48 mesi.

Inoltre alla fine del nostro contratto di leasing, abbiamo la possibilità di riscattare il veicolo con una rata finale o restituirlo.

 

Parti coinvolte

 

In un contratto di leasing sono coinvolte tre parti:

1-l’azienda produttrice del veicolo,

2-la società concedente (di leasing) con cui andremo a stipulare il contratto

3-la nostra azienda (o un privato)

 

Perché conviene

 

In particolare se siamo un’azienda, il contratto di leasing è conveniente perché possiamo scaricare il 40% della spesa.

Grazie a queste cospicue detrazioni fiscali, in Italia sono aumentati il numero di contratti e questa formula a riscosso successo.

La norma che regolamenta le condizioni di deducibilitá è l’art 102, comma 7, Tuir.

 

Flotte aziende

 

Per aziende di un certo livello sono previsti contratti specifici per flotte aziendali.

Accertiamoci di scegliere un contratto flessibile concordando la rata del leasing, adattandola alle nostre previsioni future di guadagno, mentre con altri strumenti finanziari avremo difficilmente questore margine.